AVVISO

Il servizio di assistenza telefonica non sarà disponibile per ferie dal 08 agosto al 19 agosto. Resta attivo il servizio di assistenza tramite ticket  

D. LGS. 3 APRILE 2006 N° 152 E SS.MM.II., PARTE QUINTA, ARTICOLO 272 – AUTORIZZAZIONI GENERALI PER LE EMISSIONI IN ATMOSFERA DERIVANTI DAGLI IMPIANTI E DALLE ATTIVITÀ RICADENTI NELL’ELENCO DI CUI ALLA PARTE II DELL’ALLEGATO IV. MODULISTICA E CONTENUTI TECNICI DI N. 37 ATTIVITÀ.
Scarica il decreto

 

SCIA degli stabilimenti del settore alimentare primario e post primario D.G.R. n. 158 del 19/02/2018 CHIARIMENTI E NUOVI IMPORTI PER I DIRITTI: € 20,00

La Giunta Regionale, con D.G.R. 1278 del 30 ottobre 2017, ha approvato alcune modifiche all’art. 28 del Piano di Tutela delle Acque della Regione Marche.
In particolare, il nuovo art. 28 dispone che gli scarichi delle acque reflue assimilate alle domestiche:
a) al di fuori della pubblica fognatura, restano assoggettati ad autorizzazione, ai sensi dell’art. 124, c. 1 del D.lgs 152/2006 e ad A.U.A. nei casi di applicazione delle disposizioni del D.P.R. 59/2013;
b) in pubblica fognatura sono ammessi, previa comunicazione presentata al SUAP, resa sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e nel rispetto dei regolamenti del Servizio Idrico Integrato. In caso di attività che necessitano dell’A.U.A. per altri titoli ambientali di cui all’art 3, c. 1 del D.P.R. 59/2013 la dichiarazione per lo scarico deve essere ricompresa nell’AUA.
Restano invariati i criteri di assimilazione, definiti dal comma 5 dell’art. 28 Piano di Tutela delle Acque della Regione Marche.

link all’art. 28 come modificato dalla D.G.R. 1278 del 30 ottobre 2017

D.G.R.1278 del 30 ottobre 2017

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive – SUAP è uno strumento di semplificazione amministrativa con il fine di snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione (P.A.) ed utenza.
Con l’entrata in vigore del nuovo DPR n. 160 del 7 settembre 2010  viene adottato il Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive che stabilisce che ogni pratica deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica e deve essere gestita telematicamente garantendo l’interoperabilità tra i vari soggetti pubblici.
A seguito dell’accredito al Ministero per lo Sviluppo Economico dei Comuni aderenti al SUAP, le pratiche inerenti le attività produttive comprese quelle riguardanti l’edilizia produttiva dovranno pervenire esclusivamente presso la sede del SUAP.

 

Dal 01 marzo 2020 l’unica modalità di trasmissione consentita all’invio delle pratiche è quella telematica pena l’inammissibilità della stessa.

 

Le pratiche inviate alla casella di posta elettronica certificata saranno rifiutate e la ricevuta generata automaticamente dal gestore della casella non produrrà alcun effetto amministrativo ai fini dello svolgimento dell’attività d’impresa.

 

AVVISO:
Per un corretto utilizzo dei modelli AUA consultare

_________________________

Legge di innovazione e semplificazione amministrativa

Approvata la Legge Regionale 16 febbraio 2015, n. 3

L’art. 41 definisce una  Riduzione dei termini dei procedimenti inerenti allo Sportello Unico per le Attività Produttive

L’art. 34 introduce la disciplina di attuazione dell’art. 8 d.p.r. 160/2010

(Progetti inerenti al SUAP comportanti la variazione dello strumento urbanistico)

aggiungendo l’art. 26-quater alla l.r. 34/1992

_________________________

Approvato il Regolamento Regionale 02 marzo 2015, n. 1 “Disciplina dele attività di commercio in sede fissa, in attuazione del Titolo II, Capo I, della legge regionale 10 novembre2009, n. 27 (Teso unico in materia di commercio)

Pubblicato sul B.U. 12 marzo 2015, n. 22

_________________________

Le aziende agrituristiche in attività, titolari di autorizzazioni rilasciate in attuazione della L.R. 3/02, e non rinnovate ai sensi della legge regionale medesima, presentano la SCIA di cui all’art. 13 L.R. 21/11

entro il 3 febbraio 2015.

(art. 25, c. 10 L. R. 4 dicembre 2014, n. 33)

Procedimento Automatizzato/Strutture Ricettive (Trismo)/ Agriturismo/Segnalazione Certificata di Inizio Attivita’ : Avvio

_________________________

Le aziende agrituristiche entro il 22 novembre 2016 devono presentare allo Sportello Unico Attività Produttive territorialmente competente apposita autodichiarazione concernente la classificazione posseduta.

(art. 25, c. 12 L. R. 4 dicembre 2014, n. 33)

Procedimento Automatizzato/Strutture Ricettive (Trismo)/ Agriturismo/Autodichiarazione concernente la classificazione posseduta (art. 16, c. 1 del R. R. 6/2013)

_________________________

Le vendite di fine stagione, per l’anno, 2015 possono essere effttuate

dal 3 gennaio al 1° marzo e dal 4 luglio al 1° settembre.

NON E’ PIU’ NECESSARIA ALCUNA COMUNICAZIONE AL COMUNE

_________________________

La NIA per la registrazione degli stabilimenti del settore alimentare

dovrà essere presentata ON-LINE al SUAP del Comune nel quale ha sede lo stabilimento da registrare

  • DDPF n. 156 del 25.11.2013 – Sicurezza alimentare – registrazione degli stabilimenti del settore alimentare post primario ai sensi dei Reg. CE 852104 e della DGRM n. 2232 del 28 dicembre 2009; modifica delle procedure
  • Il procediemtno è attivabile dalla SEZIONE Procedimento Automatizzato SETTORE ALIMENTARE o all’interno dei singoli procedimenti di settore (es. COMMERCIO IN SEDE FISSA, SOMMINISTRAZIONE ALIMENTI E BEVANDE, ECC)

 

torna all'inizio del contenuto